seguici

È Sister Cristina la cantante più cliccata nelle ultime 24 ore sui social network con la nuova cover di “Like a Virgin ”. È stata un’artista insolita anche per The Voice of Italy 2014, il programma che l’ha lanciata e di cui è stata la vincitrice.

Una scelta coraggiosa la sua: non capita tutti i giorni di vedere una suora in un talent!

Ma le sorprese evidentemente non erano finite qui. Ha continuato a lasciarci a bocca aperta, scegliendo come brano di apertura del suo disco la cover di Like A Virgin, noto e provocatorio brano di Madonna.

b_400_0_16777215_00_images_album_suor_Cristina.png

Tantissime sono state le critiche, specialmente perché il video girato a Venezia riprende esattamente la location della cantante americana (e un pizzico italiana!).

«Cosa vuole dimostrare?»,«Chi pensa di prendere in giro?», ho letto in vari post su Facebook.

 

Suor Cristina durante un’intervista ad Avvenire ha affermato«L’ho scelta io. Senza nessuna volontà di provocare o di scandalizzare. Leggendo il testo, senza farsi influenzare dai precedenti, si scopre che è una canzone sulla capacità dell’amore di fare nuove le persone. Di riscattarle dal loro passato. Ed è così che io ho voluto interpretarla».

Le risposte non si sono fatte attendere: dalle derisioni di alcuni non credenti allo scandalo di altri cristiani.

Suor Cristina in ogni caso non smette di far parlare di sé e di questo brano che è l’argomento di discussione del momento. Tutti più o meno siamo andati a vedere il video e a leggere il testo (o, per chi come me è una frana in inglese, direttamente la traduzione!).

«Sei così bello e sei mio.

Mi fai diventare forte, si mi fai diventare un bolide.

Oh il tuo amore ha sciolto

Si, il tuo amore ha sciolto

Ciò che era bloccato e freddo», dice la canzone in traduzione.

Provocazione? O desiderio di dare alle cose un volto nuovo?

Ingenuità? O voglia di restituire un significato alle parole?

Questo è stato per me ascoltare Like a Virgin: una musica dolcissima, delle parole serene, che dirette a Dio o a chi si ama non hanno meno romanticismo della famosissima “A Te” di Jovanotti.

Siamo troppo abituati a parlare attraverso doppi sensi, a tal punto che a volte anche i gesti di chi ci circonda vengono osservati sempre come con la consapevolezza di un sottotesto da interpretare.

E ad essere criticata è una persona che ha semplicemente dato il significato reale che quelle parole esprimono?

Non mi stupisco allora dei poveri ragazzi che non ne possono più dei nostri NO che vogliono dire SI!

E voi? Che ne pensate?

LIKE A TEENS fate sentire la vostra!

 

Carlotta Raimondo

 

Share this post - condividi questo post

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Se ti piace Teens, condividi questa pagina con i tuoi amici!!!

Si te gusta Teens, compartí este Link con tus amigos!!!

Se ve gosta de “Teens”, compartilhe com seus amigos esta página!!!

If you like Teens, share this page with your friends!

 

Abbonati a Teens!!!

teens.jpg

Clicca qui per abbonarti 

Siti amici

Visita il blog di Codamozza! storie di ragazzi e...
e non perdere il sito di CINADO  animatori,giovani e cinema!

Books

Leggi i racconti dei nostri lettori e... inviaci pure tu un tuo scritto se vuoi!
Clicca qui! book

chi è online

Abbiamo 36 visitatori e nessun utente online

login staff

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.